Spedizione gratuita in Italia sopra i 99€ | spedizione gratuita Paesi UE sopra i 250€
Cerca
Close this search box.
Spedizione gratuita in Italia sopra i 99€ | spedizione gratuita Paesi UE sopra i 250€
Cerca
Close this search box.
[ds_custom_sale_text]

PINOT NERO PINUAR IGT VERONA 2016 | CORTE QUAIARA

37,50

Solo 6 pezzi disponibili

Vitigno

Pinot Nero 100%

Gradazione Alcolica

Vol. 13%

Vinificazione

Fermentazione in acciaio inox a temperatura controllata rimontaggi e delestage giornalieri e periodici in contatto con le bucce. Fermentazione malolattica svolta nel mese di novembre in barrique e tonneau. Affinamento con maturazione in barrique nuove e tonneau nuovi per 18 mesi, ed affinamento in bottiglia per 1 anno.

Aspetto

Colore rosso rubino, in certi tratti brillante con una lucentezza e trasparenza tipiche del pinot nero

Naso

Al naso note di graffite, caffè, frutta scura, alloro, carruba e noce moscata.

Bocca

La bocca comincia con note tostate di sensazioni fiorite di rosa, lampone, ribes con piccole striature balsamiche. Finale piuttosto lungo e avvolgente, sostenuto da una equilibrata acidità bilanciata da tannini ben integrati che lascia in bocca sensazioni speziate (pepe di saravak) di gran piacevolezza

Formato

0,75 lt

Corte Quaiara Si Descrive così: Vini fuori dall’ordinario

I vini di Corte Quaiara sono così, fuori dagli schemi. Per me sono il modo migliore attraverso il quale riesco a comunicare chi sono io e cosa faccio. Alcuni vitigni che utilizzo sono inconsueti per la zona di produzione in cui mi trovo, ma godono di un habitat ideale nella nostra terra. Ognuno dei miei vini ha per me un significato preciso, ed è frutto di un scelta che si rinnova vendemmia dopo vendemmia e che mi dà il coraggio e l’entusiasmo di proseguire in questo lavoro che ogni giorno mi fa crescere come uomo e come vignaiolo.

Le colline moreniche

Il suolo in cui le mie vigne affondano le radici è di origine glaciale. Un tempo tutta questa zona era ricoperta dalle acque che si sono più volte solidificate e sciolte per effetto delle grandi glaciazioni avvenute millenni di anni fa. L’eredità che il ghiacciaio ha lasciato è un terreno profondamente rimescolato, ricchissimo di minerali, ma avaro di sostanze nutrienti. Un terreno che spinge la vite a dare il meglio di sé e che nel contempo imprime in tutti i miei vini una decisa nota sapida, reminiscenza di un mare di migliaia di anni fa.